Blog

Indietro Elenco news

Come organizzare un concorso a premi all’estero

Promosfera

11/05/2022

Aspetti legali da considerare quando pianifichi una promozione internazionale

https://www.promosfera.it/uploads/272x180px-RULESWORLD.png

Quando decidi di organizzare un concorso a premi la prima fondamentale valutazione che devi fare riguarda la meccanica che vuoi adottare: è legale nel paese dove vuoi organizzare la tua promozione?

Non tutti i paesi, infatti, hanno le stesse regole e se in Italia puoi organizzare concorsi di sorte, di merito e legati all’acquisto non è così ovunque. 

Vediamo insieme alcuni esempi di limiti e divieti in alcuni paesi del mondo.

 

#1 Concorsi di sorte

Se vuoi organizzare un concorso di sorte devi fare attenzione perché: 

  • in alcuni paesi sono vietati, per esempio in Belgio; 
  • in altri sono soggetti a importanti restrizioni; in Olanda, ad esempio, esistono vincoli sul totale del montepremi che un’azienda può mettere in palio; 
  • in Lussemburgo sono consentiti solo se a partecipazione gratuita;
  • in USA sono consentiti solo se la meccanica di partecipazione non prevede né l’acquisto né uno sforzo eccessivo da parte dei partecipanti.
  • in altri ancora, sono soggetti a complessi adempimenti come avviene in Portogallo, Polonia, Serbia, Croazia e molti paesi del Sud America, come il Messico.

Inoltre, devi considerare che i tempi necessari per implementare questi concorsi variano da Paese a Paese e – a seconda delle procedure richieste dalle normative locali – può anche essere necessario avere una sede in loco, per il versamento delle tasse. 

 

#2 Concorsi di merito

Ogni paese ha la propria interpretazione e quindi, meccaniche che per alcune normative sono considerate di merito, per altre sono di sorte.

Per esempio il rush and win

  • è abilità in Belgio e Portogallo;
  • è concorso di sorte in Italia.

Il voting, nella maggioranza delle nazioni è considerato come una sorta di giuria popolare, con alcune eccezioni, come ad esempio: 

  • la Spagna, dove trasforma il concorso di abilità in sorte 
  • gli Stati Uniti  dove si consiglia sempre un abbinamento fra voting e giuria.

In molti paesi l’organizzazione di concorsi di merito è soggetta a normative e adempimenti diversi rispetto ai concorsi di sorte, ma ci anche sono paesi che non fanno distinzione: è il caso del Brasile e dell’Italia dove gli adempimenti richiesti dalle autorità restano gli stessi indipendentemente dalla meccanica

 

#3 Concorsi legati all'acquisto

Uno degli obiettivi strategici di un concorso a premi è quello di creare una spinta alle vendite

Si tratta di una logica molto intuitiva e diffusa ma ci sono paesi in cui è vietato organizzare concorsi con questa meccanica come, ad esempio USA e Canada.

In altri paesi, invece, sono soggetti a restrizioni: è il caso, ad esempio della Svizzera, dove questi concorsi erano vietati fino a pochi anni fa ed oggi sono legali solo se di breve durata. 

In altri paesi, infine, la presenza dell’obbligo di acquisto complica gli adempimenti locali, come ad esempio in Repubblica Ceca. 

Quando una società organizza un concorso con acquisto da localizzare in più paesi fra cui anche quelli in cui è vietato, è necessario creare una meccanica parallela che consenta anche la partecipazione gratuita a chi non desidera acquistare.

 

Come organizzare lo stesso concorso in paesi con normative diverse

Quando organizzi un concorso a premi che coinvolge diversi paesi contemporaneamente non sempre potrai farlo utilizzando la stessa meccanica. 

Ma non preoccuparti, basterà studiare modalità alternative di partecipazione a seconda delle regole in vigore e potrai comunque portare la tua attività promozionale dove vuoi! 

Guarda gli esempi delle attività realizzate con Alessi in Austria, Germania, Olanda e Belgio e con BKT in 8 paesi europei contemporaneamente.


Normative e concorsi a premi nel mondo

Le normative influenzano tutti gli aspetti della promozione: dalle informazioni da inserire nel regolamento alla necessità di versare una cauzione o accendere una fidejussione a garanzia del montepremi, fino alla tassazione e alla scelta dei premi in palio.

 

Vuoi organizzare un concorso a premi all’estero? Contattaci per valutare insieme l’iniziativa ideale per te! 

Articoli correlati

Tags: Estero Normativa