Blog

Indietro Elenco news

Concorsi a premi e operazione a premi: le differenze

Promosfera

23/11/2022

Come distinguere queste due iniziative promozionali

https://www.promosfera.it/uploads/Concorsi_op_differenze_HOME BLOG_melepere.png

I concorsi e le operazioni a premio, pur appartenendo alla stessa categoria giuridica delle Manifestazioni a premi, sono due tipologie di promozione profondamente diverse tra loro come sono diverse le pere dalle mele. 

Le operazioni a premio sono le iniziativa promozionale che prevedono l'assegnazione di un premio a tutti i soggetti che acquistano o vendono un predeterminato quantitativo di prodotti o servizi fornendone adeguata prova, mentre i concorsi a premi sono quelli in cui i premi vengono assegnati solo ad alcuni dei partecipanti in base alle regole dell'iniziativa.

Vediamo nel dettaglio le principali differenze fra le operazioni a premio e i concorsi a premio, due tipologie promozionali regolamentate in Italia dal D.P.R. 430/2001.

 

#1 - L’attribuzione dei premi

Nei concorsi a premio, l’individuazione dei vincitori avviene attraverso regole basate sulla sorte o sulla abilità e possono essere legati all’acquisto dei prodotti promozionati oppure a partecipazione libera a seconda dell’obiettivo che si persegue con la promozione. 

Nelle operazioni a premi, invece, tutti quelli che acquistano il bene o il servizio promozionato ricevono l’omaggio promesso.

 

#2 - La durata della promozione

Le operazioni a premio possono durare fino a 5 anni mentre la durata massima di un concorso è di 1 anno

La maggior durata delle operazioni a premio consente di pianificare strategie di lungo termine e di lavorare anche sulla fidelizzazione del cliente che è una delle maggiori esigenze delle realtà commerciali. 

Rientrano in questa categoria anche le iniziative premiali legate alle carte fedeltà e alle short collection.

 

#3 - Il regolamento

In entrambe le tipologie di manifestazione a premio è necessario redigere il regolamento nel quale devono essere esplicitate tutte le informazioni essenziali:

  • come prendere parte all’iniziativa,
  • il periodo della promozione,
  • i dati del promotore,
  • la natura e il valore del premio in palio,
  • e, solo per i concorsi, anche la Onlus destinataria dei premi eventualmente non assegnati o non richiesti.

Nel caso dei concorsi a premi, il regolamento deve essere trasmesso al Ministero competente unitamente al Prema e alla fidejussione mentre, per quanto riguarda le operazioni a premio, non è previsto l’invio alle autorità ma l’obbligo di sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto notorio contenente il regolamento dell’iniziativa che dovrà essere reso disponibile a tutti gli aventi diritto. 

Il regolamento delle Operazioni a premio va conservato per almeno un anno dopo la chiusura della promozione. 

#4 - La cauzione sui premi

Un’altra importante differenza riguarda la cauzione sui premi che deve coprire il 100% del valore del montepremi nel caso dei concorsi e il 20% del valore totale del montepremi previsto nelle operazioni a premio.

Nel caso delle operazioni a premio, la cauzione è dovuta solo se si tratta di operazioni non contestuali ovvero quelle in cui il premio viene consegnato in un momento successivo a quello dell’acquisto o a seguito di più acquisti successivi mentre, se la consegna del premio è contestuale all’acquisto, non è necessario stipulare alcuna cauzione. 

 

#5 - Coinvolgimento del Notaio o di un funzionario

Per i concorsi a premi è fondamentale la fase dell'assegnazione dei premi, quella cioè in cui si identificano i vincitori sulla base delle meccaniche previste nel regolamento, siano esse di sorte o di abilità. 

I premi, infatti, vengono assegnati davanti ad un notaio o a un responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica competente per territorio la cui presenza è necessaria al fine di garantire che l’assegnazione dei premi ai vincitori avvenga nel rispetto della pari opportunità e della sorveglianza dei diritti di ciascun partecipante. 

Questa presenza non è necessaria nelle operazioni a premio dal momento che il premio spetta a tutti coloro che acquistano o vendono un prodotto o servizio e ciascun partecipante – sulla base delle regole rese pubbliche mediante il regolamento – è nelle condizioni di autotutelarsi pretendendo di avere quanto contenuto nella promessa e potendo adire alle sedi competenti in caso di mancata consegna del premio. 

 

Sei pronto per organizzare la tua operazione a premio o il tuo concorso a premi? Contattaci subito per studiare insieme la promozione giusta per raggiungerei tuoi obiettivi!

Articoli correlati

Tags: Organizzare concorsi