Blog

Indietro Elenco news

Creare un appuntamento fisso per il consumatore con una manifestazione a premio

Promosfera

12/01/2016

Fidelizzare il cliente creando un’abitudine: alcune case histories di successo

https://www.promosfera.it/uploads/shopping-1165437_1920.jpg

Il consumatore è abituato a sperimentare, sempre alla ricerca del prodotto migliore per le sue esigenze. Legarlo a uno specifico prodotto e fidelizzarlo è importante per il brand che pone in atto  molteplici strategie per raggiungere questo obiettivo. Una di queste, nell'ambito delle manifestazioni a premio, è la creazione di iniziative che si ripetono ogni anno creando un appuntamento ripetitivo. Se l’“appuntamento fisso” è sufficientemente appealing per il consumatore, questi lo attende e si crea un’abitudine all’acquisto che disincentiva la voglia di sperimentare qualcosa di nuovo e porta sui binari di una 'familiare ripetitività'.   

Promozioni “ad appuntamento fisso”consentono all’azienda di consolidare una fetta di fatturato e, allo stesso tempo,  di mantenere gli equilibri con i buyer con l’obiettivo di influenzare positivamente il posizionamento del prodotto a scaffale mediante l'investimento in promozione. 

La consuetudine di una promozione “ad appuntamento fisso” si realizza, nella maggior parte dei casi, mantenendo meccaniche analoghe ad ogni appuntamento e premi omogenei se non addirittura uguali. Accompagnare i propri consumatori con concorsi che si ripetono nello stesso periodo ogni anno mettendo in palio tipologie di premi analoghi, aiuta il cliente a riconoscere il prodotto/brand e a “rilassarsi” in un rapporto  basato sulla sicurezza e abitudine.  

Fra le promozioni “ad appuntamento sicuro” di maggior successo possiamo annoverare senz’altro “Gratis un giornaliero a chi beve leggero” che Sant'Anna organizza ormai da diversi anni, sempre nel periodo invernale con interessanti vantaggi per il consumatore e con ottimi ritorni, anche in termini di immagine, sia per il brand che per i comprensori sciistici coinvolti. Raccogliendo i bollini presenti sui prodotti Sant'Anna i consumatori ricevono una ski card gratuita (in modalità 1+1) valida per un giorno nelle stazioni sciistiche associate all'iniziativa. La promozione, che inizialmente era legata solo all'acqua, è stata ampliata e coinvolge anche i nuovi prodotti del brand, ma lascia sempre al consumatore la libertà di scegliere quali bollini raccogliere. Questa iniziativa condiziona le abitudini dei consumatori nei quali è sempre forte l’attesa per l’arrivo dell’appuntamento annuale. 

Anche “Vinci l'Alaska”, appuntamento annuale da oltre 5 anni di Pam Panorama, è una promozione di grande successo  che mette in palio ogni anno un viaggio in Alaska fra i possessori della carta fedeltà “Carta Per Te” che hanno acquistato almeno uno dei prodotti promozionati. (leggi il nostro approfondimento su questo concorso)

Si sposa, invece, ogni anno ad un franchise diverso ma sempre attuale e di spicco nel mercato della licenze, l’appuntamento annuale di  Golosino Negroni, brand AIA. Un appuntamento consolidato, ormai da diversi anni, per il periodo estate-back to school che offre ai propri consumatori un concorso, veicolato sui pack del prodotto, caratterizzato sempre da semplicità e immediatezza della meccanica al fine di stimolare la partecipazione di un target allargato  oltre che il passaparola. 

E ci sarebbero tanti altri esempi, come quello di  Lebez nell’ambito dei  prodotti da ufficio o quello di “Insegna dell'Anno” che dal 2008 studia il livello di soddisfazioni dei consumatori in Italia: iniziato nel 2015, il concorso di Insegna dell’Anno, volto a stimolare la partecipazione dei consumatori mediante la loro espressione di preferenze, ha avuto un ottimo risultato in termini di partecipazione tanto che potrebbe diventare anch’esso un appuntamento fisso. (leggi il nostro approfondimento su questo concorso)

Vuoi organizzare un concorso? Contattaci: info@promosfera.it

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime novità nel mondo dei concorsi? Iscriviti alla nostra newsletter

Articoli correlati

Tags: Case History Organizzare concorsi